Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘paesaggio’

Ci sono visioni diverse del valore del paesaggio, ed anche del paesaggio urbano: chi lo considera elemento culturale (sia umano che ambientale) che caratterizza un luogo, una città e una comunità; chi lo considera invece un insieme di elementi economici, dove il profitto e il valore economico devono guidare le scelte. La miopia, dal mio punto di vista, è che la seconda visione distrugge anche il lato economico del valore culturale e artistico del paesaggio, che è molto più produttivo e sostenibile.

In questi giorni in Italia si sta molto discutendo di questo e ho trovato un interessante articolo su Lavoce.info sul “lato oscuro del piano casa” e sulle diverse visioni della conservazione del patrimonio artistico e paesaggistico. Nello stesso articolo viene citato e ripreso un passaggio del Serruchón di Carlo Emilio Gadda, che anch’io voglio qui riprendere integralmente. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Eredità

I nostri avi ci hanno lasciato in eredità
degli Schonbrunn, dei Palazzi d’Inverno,
dei Ponts Charles,
delle Piazza San Marco,
senza menzionare
i Westminster
che rappresentano
i drammi di Shakespeare,
i romanzi di Tolstoi
o la “suite n. 3” di Bach.

E noi altri,
cosa lasceremo in eredità
ai nostri discendenti?

Degli snack-bar,
delle stazioni di servizio,
dei garages,
e qualche anti-romanzo.

di Izet Sarajlić

Una grande poesia di un grande poeta bosniaco. A proposito dei paesaggi e delle città che stiamo modellando…

Read Full Post »

Un modo diverso di ricordare l’11 settembre. Lo fa il New York Times, in un articolo riportato nella rassegna stampa estera di Radio 3 Rai (in onda alle 7 del mattino, che vale la pena ascoltare, come Prima Pagina sui giornali italiani, alle 7.15, il tutto ascoltabile o consultabile online il giorno dopo).

E’ interessante notare la differenza di come oggi, a sette anni dall’attacco alle Torri Gemelle, venga ricordato quell’evento. Molti giornali americani ovviamente continuano a dare grande risalto al ricordo della tragedia, ma il New York Times, forse in un modo che qualcuno potrebbe giudicare un po’ irrispetoso verso le vittime, decide di dedicare un articolo alla New York persa dei newyorkesi.

La città in primo piano quindi, e il legame delle persone con la città e con il suo paesaggio.

A 9/11 Loss Some Can See From the Window, si intitola l’articolo, che pone al centro del senso della mancanza, della perdita dopo l’11 settembre, anche la Vista della città che per molti cittadini era una parte di loro: “… was the View, that most coveted of New York City apartment amenities, shattered forever”. Allora molti hanno rinunciato a lungo a guardare fuori dalla finestra. (altro…)

Read Full Post »